IL PRIMO LIBRO SULLA SCIENZA DEI LIEVITATI ANTIAGING

fsez5om2dj5ho8vi

Per vivere a lungo (e felici!) mangiando pane e pizza tutti i giorni

In uscita il primo libro di panificati Antiaging che ci insegna come vivere a lungo mangiando pizza e pane, anche tutti i giorni. “La Scienza dei Lievitati Antiaging. Pane e Pizza: Tradizione in Evoluzione. Anche senza glutine.” è scritto a quattro mani dalla dott.ssa. Chiara Manzi e la dott.ssa Antonella Pelagatti.

Già nel 2018 l’Unesco chiamava la dott.ssa Manzi a Parigi per presentare la Pizza della Longevità.

Le ricerche scientifiche condotte insieme all’Università di Parma sono state presentate anche al congresso EFSA 2018, al congresso mondiale di Nutrizione di Berlino 2017 e al congresso SINU 2018. 

Perché chi vuole vivere a lungo e stare in forma solitamente rinuncia, o limita, la pizza nella sua alimentazione?

·      La pizza è un alimento ipercalorico, solitamente contiene almeno 900-1000 kcal per porzione

·      Contiene molto sale più della quota totale consentita giornalmente, dalle linee guida OMS: 5 gr.

·      Molto di tendenza, la lunga lievitazione è vantaggiosa per la digestione ma meno per la salute. È scientificamente noto che questo tipo di lievitazioni alzi notevolmente l’indice glicemico, creando così picchi di glicemia, colpevoli dell’aumento del rischio di diabete e tumori, oltre a depositi di adipe.

·      Si producono sostanze cancerogene in cottura. Prima tra tutte l’acrilammide, genotossico che si sviluppa con la reazione di Maillard in presenza di asparagina e uno zucchero riducente. Riconoscibile su prodotti da forno e patatine dal colore bruno, più che dorato. 

una rivoluzione nel mondo dei lievitati, anche senza glutine.

Grandi novità, tutto ciò che nessuno sa sulla pizza e su come prepararla per vivere a lungo, gustando anche tutti i giorni il piatto Made in Italy più amato nel mondo.

·      Le farine integrali aumentano la produzione di cancerogeni in cottura. Sebbene siano considerate più salutari per il contenuto di fibre, possono rivelarsi più dannose se si sbagliano tempi e temperature. 

Il libro propone la soluzione per realizzare pizza e lievitati ricchi di fibre eubiotiche, senza utilizzare farine integrali, riducendo al minimo la produzione di cancerogeni pericolosi come l’acrilammide.  

·      Pochi sanno che pane e pizza hanno un indice glicemico molto superiore a quello della pasta. Il libro propone una soluzione per abbassare drasticamente l’indice glicemico dei lievitati, attraverso l’utilizzo di fibre solubili a catena lunga in grado di intrappolare gli amidi degli impasti e gli zuccheri prodotti dall’idrolisi enzimatica, rallentando e in parte impedendo l’assorbimento dei carboidrati stessi. 

·      L’innovativo metodo di retrogradazione dell’amido, risultato di molti studi e ricerche condotte dalla dott.ssa Manzi, permette di fare uno sconto sulle calorie totali. Si ottiene l’amido resistente, un tipo di amido che non viene assimilato a livello intestinale, classificato tra i carboidrati complessi non disponibili come le fibre.

·      I segreti per realizzare pane e pizze senza glutine, buone per il palato e salute. Smentendo il fatto che non sia possibile ottenere prodotti lievitati adatti ai celiaci pieni di gusto e longevità.

·      Come creare in casa il lievito madre e ottenere degli impasti più gustosi con meno sale.

2