Pizza Evolution: la mangi e stai bene, ti sembra poco?

Hai presente il dopo pizza? Quella sete che non passa, quella pesantezza di stomaco e la bilancia che non ne vuole sapere di scendere?

La pizza è uno dei piatti più importanti della dieta mediterranea e della cucina italiana, ma, nonostante ciò, la pizza della tradizione, bella e buona, presenta almeno 3 problematiche:

1. Indice glicemico alto. Nell’immaginario collettivo più la pizza è lievitata, magari con lievito madre, più è digeribile e fa bene alla salute. Non è così! Una lunga lievitazione aumenta il suo indice glicemico. In pratica è come mangiare zucchero a cucchiaiate.

2. Attenzione alla qualità trascurando la quantità. Focalizzarsi solo sulla qualità degli ingredienti non è sufficiente per garantirci il benessere. Farine macinate a pietra o biologiche, possono dar luogo a impasti ad alto indice glicemico. Inoltre, vanno dosati molto bene grassi e sale altrimenti rischiamo di mangiare una pizza ipercalorica, che alza la pressione e ci fa ingrassare.

3. Formazione di sostanze cancerogene. Che sia cotta al forno a legna o elettrico, l’alta temperatura può portare alla formazione dell’acrilammide. L’acrilammide è una delle sostanze potenzialmente più cancerogene che ritroviamo nella classica crosticina marroncina della pizza.

Quindi, dobbiamo rinunciare al piacere della Pizza?

Quando entra in campo Cucina Evolution niente è impossibile! Ecco i segreti per trasformare la tua pizza bella e buona da morire, in una pizza Evolution Bella e BuonaDaVivere!

1. Più fibra per ridurre l’indice glicemico. Aggiungendo, nelle giuste dosifibra negli impasti, riusciamo a rallentare e in parte impedire l’assorbimento di glucosio e quindi abbassare il famoso picco glicemico.

2. Qualità, ma anche giuste quantità. Per rendere la tua pizza un piatto unico, buono e ricco di benessere dosa gli ingredienti in modo da aggiungere pochi grassi.

3. Bruciato? No, grazie! Fai attenzione a tempi e temperatura di cottura. Per evitare la formazione di acrilammide è fondamentale fare attenzione al colore. La pizza deve essere dorata e non marroncina.

Ma in pratica, come preparare pizza, pane e lievitati Antiaging?

Per insegnarti tutti i segreti pratici su come cucinare una pizza che sia bella, buona e che fa faccia Bene, la Dott.ssa Chiara Manzi ha organizzato delle ricche giornate di formazione presso il Ristorante Libra di Bologna!

Per festeggiare la ripartenza dei Corsi in presenza abbiamo preparato un pacchetto imperdibile! Infatti, acquistando le tre giornate di formazione, la terza sarà in omaggio ed è incluso nel prezzo anche la pausa pranzo Evolution!

0

Lascia un commento