Cottura dei cibi: quando fa bene e quando no?

Nessun metodo di cottura merita di essere demonizzato o eliminato. L’approccio di Culinary Nutrition alla preparazione degli ingredienti prevede un’attenta analisi di tutti i metodi di cottura disponibili per utilizzarli nel modo corretto e amplificare, anziché ridurre, le proprietà nutritive degli alimenti.

Vediamo qualche esempio per sfatare alcuni miti…

Verdure bollite o fritte? La risposta ti sorprenderà

Se credi ancora che bollire le verdure sia sempre meglio che friggerle, preparati a mettere in discussione le tue certezze.

La frittura, considerata la causa di tutti i mali quando si parla di alimentazione, può infatti apportare notevoli benefici se realizzata con i dovuti accorgimenti.

Inoltre, esistono studi scientifici che dimostrano che la frittura è l’unico metodo di cottura in grado di mantenere biodisponibile (ossia assimilabile dal nostro organismo) fino all’80% di vitamina C.

Un altro esempio un po’ provocatorio? Pensa alle carote: sono un vero concentrato di carotenoidi, vitamine liposolubili preziose per il nostro organismo.

Sai quante ne assimili se mangi le carote crude? Solo il 5%.

Sai invece quante ne assimili se mangi le carote bollite? Nessuna! I carotenoidi si disperdono nell’acqua di cottura.

Si disperdono le vitamine idrosolubili ma anche il 100% dei carotenoidi? Sì, ma solo se in bollitura prolungata

Ma la soluzione c’è: per assimilare più carotenoidi, le carote vanno sottoposte a una cottura veloce in padella, al vapore oppure anche fritte (sempre con le dovute accortezze).

Ecco allora che, nel caso dei carotenoidi, il fritto batte l’abitudine di mangiare la carota sia cruda che bollita.

Al Master in Culinary Nutrition spiegheremo e approfondiremo moltissimi altri esempi come questi.

Secondo la filosofia di Cucina Evolution, infatti, nulla va eliminato solo per sentito dire o perché è oggetto di stereotipo, ma va sempre analizzato da un punto di vista scientifico che permetta un approccio competente e consapevole alla corretta nutrizione.

Per saperne di più sul Master in Culinary Nutrition e scoprire le ricette citate da Roberto Cipolla…

Leave a comment