Acrilammide. Quali sono i cibi che la contengono?

C’è un nemico nel piatto: l’acrilammide. Come individuarlo ed evitarlo lo spiega la nutrizionista Chiara Manzi, presidente di CUCINA EVOLUTION ACADEMY, l’Accademia Europea di Nutrizione Culinaria, relatore della terza Scientific Conference di EFSA (European Food Safety Authority), che si è svolta dal 18 al 21 settembre 2018 a Parma.

 

Sotto accusa da tempo come potenzialmente cancerogena, l’acrilammide – quella sostanza che si forma in cottura, particolare su patatine e cereali, in seguito a cotture con temperature superiori ai 120 gradi – è così diffusa da costituire un allarme per la salute pubblica, come ha sottolineato EFSA (Scientific Opinion on Acrilamyde in Food, 2015).

 

Leggi l’info-grafica per capirne di più

Leave a comment