Vitality Drinks – Gusto ed Idratazione

Il primo alimento antiaging è l’acqua. Dovremmo bere circa 2 litri di acqua al giorno. Ma cosa bere? E quando bere?

La verità è che l’acqua è fondamentale per facilitare le reazioni metaboliche di ogni nostra cellula e mantenerci giovani a lungo!

Non importa se beviamo fuori dai pasti o durante i pasti, l’importante è bere almeno 1.5 litri di acqua al giorno. Vediamo insieme cosa è meglio bere.

 

 

ACQUA è FONTE DI VITA? VERO

Il fabbisogno di acqua è di circa 2 litri al giorno, che si possono assimilare attraverso gli alimenti e le bevande.

Quale acqua minerale scegliere? Non ha importanza: l’importante è che sia batteriologicamente pura!

Per bere acque multivitaminiche e prive di calorie puoi divertirti a preparare le Vitality drinks.

È facile: lava con cura e taglia a fettine della frutta, lasciando la buccia e ogni giorno varia scegliendo mele verdi, rosse, arance, pompelmo, fragole, pesche, limoni, zenzero a seconda della stagione. In alternativa puoi aromatizzare anche con delle foglie di menta e basilico. Metti in infusione il tutto, conserva la bevanda in frigo e puoi consumarla nell’arco delle 24h.

Perché parlare di idratazione?

In questo numero la dott.ssa Debora Cera, dietista nutrizionista, diplomatasi presso Cucina Evolution Academy ci spiegherà proprio l’importanza della idratazione per il nostro corpo, in modo da prepararlo al meglio prima dell’arrivo della stagione calda.

A seguire la dott.ssa Emanuela Intonazzo, dietista, ci sottoporrà lo studio da lei condotto su 20 pazienti che hanno seguito per 60 giorni il metodo Cucina Evolution. Analizzerà quindi i pro e i contro riscontrati dai pazienti e i risultati ottenuti.

Con la dott.ssa Laura Onorato, andremo invece a gustare tutta la bontà di un buonissimo Purè Evolution. Perché infatti dovremmo privarci di un piatto quando potremmo riformularlo rendendolo più ricco di fibre e più BuonoDaVivere?

La dott.ssa Chiara Manzi , analizzerà un trend del momento: la Cucina del Benessere andando a sbugiardare i falsi miti di alcune cucine fintamente Healty e a confermare invece la veridicità di altri locali che invece realizzano piatti buoni ed equilibrati nel rispetto della tradizione gastronomica italiana.

Chiude il numero, la rubrica E’ solo buono o fa anche bene? Con una deliziosa ricetta a base di pesce realizzato tramite la cottura sottovuoto, una cottura che permette al pesce di conservare tutte le proprietà benefiche e i suoi nutrienti.

 

 

 

Leave a comment