Intervista a Cristian Duca chef, specializzato in nutrizione culinaria e cucina antiaging, docente del master in culinary nutrition

Cristian Duca, conosciuto come “lo chef dei vip”, unisce grande creatività, passione e rigore per presentare una cucina che metta sullo stesso piano gusto e benessere.

Dopo il diploma al Master in Culinary Nutrition nel 2015, ha inserito il Master all’interno di una carriera di straordinario successo e di continua voglia di ricerca e studio.

Oggi è lui stesso ad insegnare in Accademia, testimoniando in prima persona quanto il corso sia stato importante nel suo percorso.

Cristian Duca, lei è conosciuto come lo chef dei vip. A cosa deve questo suo soprannome?

Mi hanno dato questo soprannome da quando sono chef a Villa Paradiso, una delle medical beauty farm più importanti d’Italia.

Aiutiamo gli ospiti di Villa Paradiso a raggiungere il proprio benessere con un approccio a 360 gradi, che non può ovviamente prescindere dalla cucina. Molti dei nostri ospiti sono personaggi famosi, alcuni sono anche assidui frequentatori della struttura.

Se ci scelgono una prima volta, e poi tornano con costanza, per noi è certamente un grande successo.

La sana alimentazione è unita all’estetica, al movimento, alla massofisioterapia e alla diagnostica. Il mio compito è quello di non far sentire chi soggiorna a Villa Paradiso a dieta: i piatti devono sempre essere belli, gustosi, bilanciati e appaganti.

Quali sono le caratteristiche principali dei menù che propone a Villa Paradiso?

Proponiamo soprattutto menù detossinanti e riequilibranti, ma anche dimagranti, con il risultato di perdere alcuni chili già in una sola settimana.

Il tutto ovviamente realizzato senza rinunciare al gusto, grazie allo studio di alimenti leggeri e di appropriate cotture e condimenti.

Non parliamo mai di digiuni o privazioni: seguiamo piuttosto l’obiettivo della rieducazione alimentare, con la possibilità per gli ospiti di partecipare ad alcune lezioni in cui spiego tecniche e procedimenti.

Quali sono i pilastri su cui basa le sue ricette?

Sicuramente la scelta della materia prima, unita al metodo di cottura, e ai condimenti utilizzati.

Anche gli strumenti che uso, ad esempio le pentole, non sono scelte a caso, ma dopo attenta valutazione.

Ultimo, ma non meno importante, il gusto. Sappiamo che è impossibile rimanere a dieta tutta la vita, se dieta significa porzioni minuscole e insipide. L’obiettivo è gratificare il palato senza mai penalizzare la salute.

Molti degli argomenti che lei ha toccato sono alla base del programma del Master in Culinary Nutrition, nel quale lei è anche docente.

Sì, posso dire di aver sposato in pieno l’approccio di Chiara Manzi e della sua Academy.

Grazie a tutto ciò che ho appreso al Master, che ho frequentato nel 2015, e che ho poi approfondito e applicato nella mia vita lavorativa, posso testimoniare che per me la scelta di frequentare il Master è stata una scelta di successo.

Vuoi saperne di più sul Master in Culinary Nutrition e avere l’opportunità di seguire le lezioni dello chef Cristian Duca?

Leave a comment