Solo Buono o Fa Anche Bene ? Le Chiacchiere Evolution

Solo buono o fa anche bene?

Ecco la domanda che da oggi devi farti e devi fare. Entra in cucina con la Culinary Nutrition e trasforma i piatti della nostra tradizione in elisir di lunga vita.

 

 

Le Chiacchiere Evolution

Quando si parla di Carnevale pensiamo subito alle chiacchiere  il dolce carnevalesco per antonomasia. Un dolce che si tramanda da secoli: considerato da sempre povero per i pochi ingredienti utilizzati.

Secondo gli storici l’origine delle chiacchiere risale all’epoca romana, in quel periodo venivano fatti dei dolcetti a base di uova e farina chiamati “frictilia“, che venivano fritti nel grasso del maiale, e preparati dalle donne romane per festeggiare i Saturnali (festività che corrisponde al nostro Carnevale).

Questo dolce veniva servito alla folla che si recava in strada per festeggiare il carnevale, e poiché era semplice da preparare se ne potevano fare grande quantità in breve tempo e ad un costo basso.

La tradizione dei frictilia è sopravvissuta fino ad oggi, apportando solo piccole modifiche alla ricetta di base a seconda delle varie tradizioni regionali. Scopri la ricetta Evolution,   tratta dal cofanetto della dott.ssa Chiara Manzi

Ingredienti:

  • 600g di Farina 00
  • 290g di Uova Intere
  • 100g di Vino Bianco
  • 65g di Inulina
  • 45g di Eritritolo
  • 45g di Zucchero a Velo
  • Vaniglia in Polvere
  • Scorza Di Limone
  • Olio di Girasole Alto Oleico per friggere

Preparazione:

Riducete l’eritritolo a velo con un mixer. Impastate tutti gli ingredienti tranne lo zucchero ed eritritolo in una planetaria o a mano fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, facendo attenzione a mescolare bene le polveri prima di aggiungere gli ingredienti liquidi per far si che l’inulina non forma grumi.

Se l’impasto risultasse troppo duro, aggiungete un po’ di vino fino ad ottenere un impasto morbido, ma asciutto.

Formate una palla e mettetela in un sacchetto per alimenti (tipo quelli da freezer); lasciatela riposare per almeno una o due ore in frigorifero. Per facilitare l’opera di stesura della sfoglia, sarebbe ancora meglio preparare l’impasto in freezer per mezz’ora.

Stendete la sfoglia molto sottile e ritagliate le chiacchiere sotto forma di strisce o rettangoli, a vostro piacimento.

Per una frittura ottimale si suggerisce di congelare per breve tempo le chiacchiere e friggerle direttamente, appena tolte dal congelatore.

Friggete le chiacchiere in olio di girasole alto oleico a 170° C facendo attenzione che non scuriscono troppo.

Appena scolate dal bagno di frittura, tamponate bene ma con delicatezza le chiacchiere con carta assorbente per 3 volte, finché questa risulterà asciutta.

Spolverate con lo zucchero a velo mescolato con eritritolo.

 

 

Buona Da Vivere.. Perché?

Un dolce intermezzo con meno zuccheri di 100 g di fragole!

A carnevale ogni scherzo vale, ma le Chiacchiere Evolution non sono uno scherzo!

La pasticcera Sandra Bianchi ha studiato una ricetta in cui ha sostituito in parte lo zucchero con l’eritritolo per lo spolvero delle chiacchiere, in modo da dare una nota fresca e dolce al dessert.

Il tutto arricchendo l’impasto con l’inulina, fibra sostituibile estratta dalla cicoria, fondamentale per il benessere del nostro intestino.

 

Nb: Ricetta Tratta dal Cofanetto – 100 ricette Antiaging facili e veloci- Chiara Manzi- Art Joins Nutrition Editore

 

Leave a comment