Prepariamoci al Natale…

A cura di Manuela Piras

Pochi semplici consigli per un alimentazione consapevole che ci conserva benessere e bellezza

La tradizione italiana è ricca di storia culinaria che alle feste è molto presente. Il Natale si celebra anche a tavola per stare insieme con parenti e amici, condividendo pranzi e cene senza rinunce, con piatti succulenti, particolarmente ricchi di zuccheri, grassi e sale; prepariamoci allora con una strategia più intelligente al Natale per evitare di caricare il nostro organismo di tossine e… sensi di colpa.

Quest’anno si cambia, organizziamoci per tempo ad evitare un gennaio di lotte con la bilancia e il malumore!!

Alcuni semplici consigli per depurare l’organismo e prepararlo ad un’alimentazione inevitabilmente eccessiva. Costruiamo un percorso alimentare di avvicinamento alle feste, che ci aiuti  ad assorbire gli stress del nostro corpo, causa di gonfiore addominale, meteorismo, ritenzione idrica, mal di testa. Scegliamo in questo breve tempo che ci separa dalle feste un’alimentazione ricca di fibre e povera di grassi, zuccheri, sale e alcol, e accompagnamola con il movimento costante o qualche passeggiata in più. Questi sono alcuni degli importanti principi della Nutrizione Culinaria che non esclude gusto e piacere quando si fa del bene al proprio organismo.scarica-pdf

6 CONSIGLI SEMPLICI DA SEGUIRE I GIORNI PRIMA DELLE FESTE, PER MANGIARE POI IN SERENITA’ I PASTI E I DOLCI DELLA TRADIZIONE NATALIZIA: 

  1. Aumentare la verdura di stagione. E’ il modo migliore per garantire all’organismo vitamine, sali minerali, antiossidanti e … tanta fibra. Iniziate e chiudete ogni pasto con una buona dose di verdure crude o cotte al vapore, vi aiuterà a sentirvi subito sazi e a contenere le porzioni del resto del pasto. Consiglio, per le loro proprietà detossificanti: carciofi, cicoria, finocchi mele e agrumi. Iniziamo il pasto con un bel piatto di “FINOCCHI CON SALSA AI SEMI DI PAPAVERO” (allegare ricetta) una ricetta golosa che contribuisce al benessere grazie alle preziose virtù del finocchio. In esso troviamo gli effetti depurativi e diuretici che ci aiutano a migliorare la ritenzione. Il finocchio contribuisce inoltre a migliorare i processi fermentativi delle tossine, eliminando l’aria che si accumula nello stomaco e nell’intestino.
  2. Preferire i legumi, il riso integrale, i cereali come farro orzo e quinoa, o la pasta integrale, che sono alimenti particolarmente ricchi di fibra, preziosa alleata del nostro intestino. La fibra potenzia la microflora diminuendo i batteri nocivi riducendo così gli squilibri intestinali  che causano scorretta digestione e ridotto assorbimento dei nutrienti contenuti negli alimenti. Un bel piatto di Zuppa di Legumi, inserendo pochi ingredienti semplici: ortaggi vari , legumi , poco sale e aromi naturali, renderanno il piatto caldo completo e gustoso. Le numerose zuppe pronte (allegare una ricetta) con la Certificazione di Qualità Nutrizionale Garantita di Cucina Evolution rispondono all’ esigenza di garantire al consumatore un piatto Pronto, Sicuro e Sano utile ad assorbire i ritmi del periodo Natalizio.
  3. Ridurre sale. Nemico numero uno della nostra salute, andrebbe evitato o consumato con moderazione, durante tutto l’anno e non solo durante il periodo prima degli “eccessi”. In alternativa vi consiglio le spezie, come il rosmarino, la curcuma, il pepe nero, il curry ecc.
  4. Limitate lo zucchero. Evitate bibite, dolci e in generale gli alimenti molto ricchi di zuccheri almeno 2 settimane prima del Natale, come merendine o in generale tutti prodotti industriali come snack vari.
  5. Aumentare le tisane e il consumo dell’acqua. Alcuni tipi di tisane aiutano l’organismo a eliminare le tossine più facilmente, come quelle al the verde, all’ortica, alla menta, alla curcuma o al rosmarino per esempio. Non dimentichiamoci l’importanza dell’ acqua, vero e proprio NUTRIENTE.
  6. Attività fisica quotidiana. Fare il giusto movimento aiuta a migliorare il metabolismo e a trasportare le tossine verso l’esterno. Bastano 20 minuti al giorno anche durante il periodo festivo, non necessariamente di corsa, ma anche di camminata a passo sostenuto, per ottenere gli effetti desiderati. Quando migliora il funzionamento del nostro metabolismo e della nostra digestione, si eliminano tanti sintomi come pesantezza, sonnolenza, apatia, mal di testa, malumore, ritenzione idrica e gonfiore.

Per prepararvi al Natale non servono quindi diete drastiche e sacrifici insopportabili, basta fare delle piccole scelte, giuste e consapevoli per mangiare con tranquillità i pasti e i dolci della tradizione Natalizia…. panettone compreso!!

Buon Natale da Vivere a tutti…

 

Leave a comment