I 7 pilastri della cucina antiaging

Come accade per ogni costruzione solida, anche Cucina Evolution pone la sua base su forti fondamenta che la sostengono: i 7 pilastri della cucina antiaging.
Durante il Master in Culinary Nutrition, i 7 pilastri diventeranno cardine e guida di ogni piatto, e verranno spiegati e approfonditi nel dettaglio.
Ma iniziamo ad introdurli qui.

Cosa sono i 7 pilastri?

I 7 pilastri della cucina antiaging sono sette sane e corrette abitudini, che devono diventare imprescindibili nella vita quotidiana e caratterizzare ogni scelta alimentare. Ogni ricetta che riceve il marchio di qualità CUCINA EVOLUTION rispetta questi 7 pilastri.

Quali sono i 7 pilastri?

  1. La spesa nutriente: il momento dell’acquisto è di fondamentale importanza. Bisogna imparare a leggere bene le etichette degli alimenti e valutare con cognizione i messaggi che spesso vengono veicolati sulle confezioni. Se i biscotti contengono omega-3, ma il loro ingrediente principale è lo zucchero, sono da preferire ad altri prodotti?
  2. More&less: più vitamine, fibre e antiossidanti, meno grassi, sale e zucchero. Facile a dirsi: al Master in Culinary Nutrition imparerete anche come è facile a farsi!
  3. Le giuste quantità: le GDA sono un imprescindibile alleato del nostro benessere. Le quantità di calorie, grassi, zuccheri devono essere adeguate al fabbisogno nutrizionale di chi mangia.
  4. I metodi di preparazione, conservazione e cottura: in questo particolare argomento si riassume una delle grandi differenze tra l’approccio di Cucina Evolution e quello delle diete. A seconda di come vengono trattati, anche gli alimenti di alta qualità possono perdere le loro caratteristiche nutritive. A seconda di come vengono eseguite, anche le cotture più demonizzate, come la frittura, possono essere inserite tranquillamente nella propria alimentazione.
  5. I giusti abbinamenti: i cibi salutari possono potenziare i loro benefici se abbinati tra loro nel modo corretto. I cibi che sembrano non avere potenzialità possono diventare salutari se abbinati con altri dalle caratteristiche compatibili.
  6. La tradizione italiana: i piatti della tradizione sono la base dalla quale partire per far evolvere le ricette più note e conosciute aggiungendo un ingrediente, il benessere antiaging.
  7. La varietà: è importante cucinare cose diverse sfruttando la varietà offerta dal nostro territorio e dalla nostra tradizione, perché sedersi a tavola deve essere sempre un piacere!

Ti interessa approfondire l’argomento?
Seguici sui nostri canali social o contattaci per ricevere maggiori informazioni sul prossimo Master!

Leave a comment