È solo buono o fa anche bene? – Le fettuccine ai funghi buone da vivere

A cura di Laura Onorato

Le tagliatelle ai funghi sono un classico della stagione autunnale, preparato soprattutto nelle zone appenniniche del nord e centro Italia, particolarmente ricche di funghi.

Il sugo con i funghi si sposa benissimo con la pasta all’uovo. E proprio perché un classico della nostra tradizione, ecco che le fettuccine ai funghi non potevano mancare tra le proposte evolution.scarica-pdf

Funghi: un concentrato di benessere

Tantissime sono le specie di funghi commestibili (porcino, champignon, il chiodino, prataioli ecc) ognuno con un gusto ben preciso.

Le caratteristiche nutrizionali sono molto simili tra una specie e l’altra.

Tutti i funghi sono ricchissimi di acqua e per questo contengono pochissime calorie (circa 20 -35 kcal per 100 g di parte edibile – fonte Crea).

Possiedono però una buona fonte di fibra (circa il 2-3%), di vitamine e di sali minerali, ma questo dipende molto dal terreno in cui crescono.

Le fibre di cui sono ricchi, si chiamano betaglucani.

Sono fibre “amiche del cuore”: tengono a bada i livelli di colesterolo nel sangue e contrastano le patologie cardiovascolari.

Come tute le fibre, aumentano il senso di sazietà, migliorano la microflora intestinale batterica e ci aiutano a rallentare ed in parte evitare l’assorbimento di zuccheri e grassi che assumiamo durante il pasto, ci aiutano dunque a dimagrire.

Sono ricchi di una sostanza chiamata acido glutammico, che è un insaporitore naturale, da non confondere con il glutammato di sodio presente nei dadi da cucina, dannoso per la salute. È bene precisare che a fare male è il sodio non il glutammato!

L’acido glutammico presente nei funghi non è dannoso, al contrario può essere sfruttato il suo naturale gusto per aggiungere meno sale. Cucinando a lungo i funghi o utilizzando i funghi secchi, l’acido glutammico è più concentrato e renderà i nostri piatti molto saporiti.

Un utilizzo di grassi e sale superiore al necessario compromette il nostro stato di salute.

In cucina evolution nulla è lasciato al caso. Il “quanto basta- q.b” non esiste.

È un parametro del tutto soggettivo che modifica radicalmente i valori nutrizionali di una ricetta.

Nella ricetta messa a confronto (cookaround) sia per il sale che per l’olio viene riportata la dicitura q.b.

Condisci con pochi grassi

Con cucina evolution avremo sempre la certezza di utilizzare la giusta dose di nutrienti che fa bene alla salute e che servono per la buona riuscita del piatto. È il caso di grassi e sale per esempio. Ricordiamo che un solo cucchiaio di olio apporta 90 kcal ed un uso “ad occhio” rischia di far aumentare notevolmente l’apporto calorico del piatto.

Condisci con poco sale, ma iodato

E’ bene ricordare l’importanza di utilizzare poco sale ma iodato.

lo iodio è un minerale che contribuisce allo sviluppo e al funzionamento della ghiandola tiroidea in quanto rappresenta uno dei costituenti principali degli ormoni tiroidei. Inoltre condire con poco sale (1g a porzione), iodato, aiuta a prevenire l’ipotiroidismo anche nel feto.

 

Buono da vivere perché?

I sapori del bosco arricchiti di benessere antiaging. L’aggiunta di prezzemolo e peperoncino a crudo arricchisce il piatto di vitamina C, potente antiossidante che con il calore perde la sua efficacia.

 

Procedimento:

  • Pulire i funghi. Tagliarli e farli rosolare in padella con aglio, olio e sale.
  • Frullare metà dei funghi
  • Cuocere la pasta in acqua leggermente salata. Scolare la pasta e unirla ai funghi frullati.
  • Impiattare con i restanti funghi e guarnire con prezzemolo e peperoncino fresco.
Tagliatelle ai funghi porcini

www.cookaround.com

 

Fettuccine ai funghi Evolution

Cucina Evolution- cofanetto “cucinaevolutionbuonadavivere”

Ingredienti per 4 persone

400g fettuccine fresche

300g funghi

sale q.b

Pepe nero q.b

*olio extravergine d’oliva q.b

1 bicchiere brodo vegetale

1 spicchio d’aglio

1 Peperoncino rosso piccante

Un ciuffo di prezzemolo

 

Ingredienti per 4 persone

400g fettuccine fresche

400g funghi

2g sale iodato

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Aglio

Peperoncino fresco

prezzemolo

 

 

 

Valori nutrizionali per una porzione

Proteine                     14,6 g

Grassi                         13 g

Carboidrati                 63,8 g

Fibra                            4,6 g

Energia                     430 Kcal

Valori nutrizionali per una porzione:

Proteine               16 g

Grassi                 6 g

Carboidrati           51 g

Fibra                       5   g

Energia               324   Kca 


*Ho considerato 4 cucchiai di olio, un cucchiaio a porzione.

Leave a comment