Un Concentrato di Vitamine con le Carote: Sai come Cuocerle?

Il beta carotene contenuto nella carota è una sostanza preziosa per il benessere della pelle ed ha anche un’azione benefica sulla vista (tratto dal libro “CUCINA EVOLUTION BuonaDaVivere!”).

Le recenti ricerche scientifiche hanno evidenziato che le proprietà benefiche degli alimenti dipendono da diversi fattori: da come vengonocucinati, dalle quantità in cui vengono ingeriti, da come vengono abbinati e se vengono consumati all’interno di un’alimentazione bilanciata in calorie, grassi, zucchero e sale.

​I carotenoidi divengono più biodisponibili una volta cotti.

 

I carotenoidi sono racchiusi nelle parti fibrose dei vegetali e una breve cottura ne favorisce la fuoriuscita e l’assorbimento intestinale. Però è meglio nn bollire i vegetali, mentre la frittura fatta seguendo precise regole, può essere più vitaminica.

Va assolutamente esclusa la bollitura in quanto favorisce la dispersione delle sostanze nutritive in acqua.

Ma a cosa vanno abbinate le carote per poter beneficiare delle proprietà dei caroteinoidi?

Essendo i carotenoidi vitamine liposolubili è necessario abbinare le carote ad un grasso per far sì che questi vengano assimilati.

Studiando la Nutrizione Culinaria e le autorevoli ricerche scientifiche su cui si basa, imparerai che se le carote vengono mangiate crude assimilerai solo il 5% dei carotenoidi, pertanto vanno cotte brevemente, in padella, al vapore o anche fritte!

Leave a comment