PREbiotici & PRObiotici: tutto quello da sapere! (Demo)

La nostra rivista on line, il Journal of Culinary Nutrition, è un Magazine mensile per comunicare le ultime ricerche scientifiche, ricette, articoli, informazioni su prodotti in commercio, segnalazioni di libri scientificamente validi, e approfondimenti a cura del comitato scientifico dell’Associazione e di esperti sulla Sicurezza Nutrizionale in Cucina.

Lo scorso 3 Novembre abbiamo pubblicato un articolo dal titolo “PREbiotici & PRObiotici: tutto quello che devi sapere!” che parla dell’inulina.

Chi è attento a un’alimentazione che fa bene è abituato a consumare questo tipo di alimento. Si tratta di una fibra solubile che si ottiene a partire dalle radici della cicoria ma anche dai topinambur, tuberi e verdure più in generale. Come tutte le fibre non è assimilabile e quindi non fornisce energia!

PREBIOTICI devono avere le seguenti caratteristiche:

  • devono superare, pressoché indenni, i processi digestivi che avvengono nel primo tratto del tubo digerente (boccastomaco e intestino tenue);
  • devono rappresentare un substrato nutritivo fermentabile per la microflora intestinale positiva (bifidobatteri, lattobacilli), in modo da stimolare selettivamente la crescita.

Mentre i PROBIOTICI sono proprio i microbi buoni, bifidobatteri e lattobacilli, in grado di esercitare azioni benefiche per l’organismo. Si possono trovare in alimenti arricchiti come yogurt, kefir e alcune verdure fermentate.

Benefici dell’inulina 

L’inulina, all’interno del nostro intestino, aumenta la densità di bifidobatteri e Lattobacilli e diminuisce la carica di batteri nocivi. In sostanza funziona meglio dei fermenti lattici attivi, con il vantaggio che l’inulina non subisce alcuna aggressione da parte dei succhi gastrici, e arriva all’intestino intatta. Bifido Batteri e Lattobacilli sono i batteri più utili per l’uomo, perchè favoriscono l’assorbimento delle sostanze nutritive presenti nei cibi e nelle piante medicinali, il funzionamento regolare dell’intestino e combattono lo sviluppo dei tumori intestinali.

  • favorendo l’attività  dei  batteri lattici, esercita un effetto positivo sull’assorbimento di alcuni minerali, come il magnesio e il calcio contenuti negli alimentisoprattutto quando il loro introito è basso e/o quando le richieste dell’organismo sono elevate. Quindi è un importante ingrediente per prevenire l’osteoporosi!
  • riduce l’assorbimento del colesterolo e dei trigliceridi
  • riduce la glicemia quando viene ingerita in abbinamento con zuccheri e amidi in quanto è una fibra solubile che crea a livello intestinale un gel che rallenta e in parte impedisce l’assorbimento dei macro nutrienti. In pratica… abbassa l’indice glicemico dei cibi!
  • favorisce l’assorbimento degli isoflavoni della soia che, a loro volta, possono aiutare a migliorare la sindrome metabolica nelle donne in menopausa e limitare alcuni dei disturbi tipici della menopausa: vampate di calore, insonnia, irritabilità, aumento di peso.

Puoi leggere tutto l’articolo qui.

L’inulina viene venduta in farmacia. Puoi trovarla anche sul nostro shop online, insieme a tanti altri prodotti Belli, Buoni e che fanno Bene alla salute.