Benessere in Cucina | Termine molto abusato (Demo)

La dottoressa Laura Onorato, laureata in Culinary Nutrition presso la nostra Accademia ha da poco pubblicato un articolo molto interessante intitolato Benessere in Cucina termine molto abusato.

Ecco la dottoressa cosa dice in questo articolo:

«Da quando ho preso la specializzazione in Nutrizione Culinaria la mia professione è cambiata ed è cambiata in meglio. I miei pazienti raggiungono incredibili risultati e mi definiscono “una dottoressa non proibitiva”. Non so se questa definizione mi calzi a pennello, so per certo però che la cosa più straordinaria che capita con i miei pazienti è che, dopo mesi, non riprendono i chili persi.

Com’è possibile? Semplicemente dimenticando di essere a dieta, acquisendo una nuova concezione alimentare.

Ero abituata a “togliere” qualcosa ai piatti: toglievo gli ingredienti più calorici per rendere quel piatto “light”. Pensavo bastasse, pensavo che così era possibile raggiungere quel tanto agognato benessere in cucina.

Questo, però, non basta. Anzi non serve! Dopo aver frequentato il Master mi sono ricreduta 

Chi l’avrebbe mai detto? Una nutrizionista che non toglie ma aggiunge?

La vera conquista in cucina è trasformare i piatti della tradizioni in piatti in “3 B”. Piatti, insomma, Belli, Buoni e che fanno Bene.

Vi starete chiedendo come sia possibile tutto ciò. In realtà la risposta è molto semplice e risiede nel rispetto del more & less:

Più vitamine, più minerali, più fibra, più antiossidanti, ma meno calorie, meno grassi, meno sale, meno zuccheri semplici

Il vero Benessere in cucina è questo: mangiare tutto ciò che si desidera senza rinunciare a nulla, neppure alla propria salute!»

Questo è possibile grazie al lavoro che ogni svolgiamo nella nostra Accademia di Nutrizione Culinaria.