Stupidometro – Caramelle senza zucchero = senza kcal? Non è sempre così! (Demo)

Quando si è “a dieta” spesso per riempire “i buchi” tra un pasto e l’altro si mangiucchiano caramelle… naturalmente “senza zucchero” o “sugar free”: in questo modo ci sentiamo liberi di consumarne quante ne vogliamo.

Ma siamo proprio sicuri che essendo senza zucchero se ne possono mangiarne a volontà?

Avete provato a leggere gli ingredienti e i valori nutrizionali presenti sulle confezioni?

Sono andata al supermercato e ho acquistato alcune caramelle: nella tabella seguente trovate gli ingredienti e i valori nutrizionali:

NOME GRAMMI CONFEZIONE INGREDIENTI VALORI NUTRIZIONALI in 100 g
FRISK 5,7 Edulcoranti: sorbitolo, aspartame, acesulfame K, aromi: antiagglomeranti: E551, E470b Kcal 234Grassi 0,5Saturi 0,4

Carboidrati 95

Zuccheri 0

Polioli 95

Proteine 0

Sale 0

DIETORELLEIce Mentolo e Eucalipto 70 Edulcoranti: isomalto, glicosidi steviolici (estratto di stevia), aroma naturale di eucalipto, mentolo, acidificante: acido citrico Kcal 233Grassi 0Saturi 0

Carboidrati 97

Zuccheri 0,2

Polioli 96,8

Proteine 0

Sale 0

RICOLA 50 Isomalto, estratto (1%) della miscela di erbe Ricola (piantaggine, altea, menta, timo, salvia, alchemilla, sambuco, primula, achillea, pimpinella, veronica, malva, marrubio), colorante (caramello semplice), sorbitolo, edulcorante (glicosidici steviolici), aroma naturale di menta, mentolo. Kcal 235Grassi 0Saturi 0

Carboidrati 98

Zuccheri 0

Polioli 96

Proteine 0

Sale 0

SCARICA IL PDF DEL JOURNAL

Leggendo gli ingredienti scopriamo che gli “zuccheri” presenti in queste caramelle sono un mix di polioli, dolcificanti sintetici e alcuni contengono anche stevia.

Il sorbitolo (o sciroppo di sorbitolo, estratto dal sorbo, un frutto), e l’isomalto (utilizzato per le caramelle perché resta più trasparente in quanto ha una temperatura più alta di imbrunimento) sono i cosiddetti “Polioli o Polialcoli o Zuccheri-Alcol. I Polioli hanno un potere calorico uguale o inferiore al saccarosio ( circa 2.4 kcal/g contro le 4 kcal/g dello zucchero comune) e un potere dolcificante inferiore o simile a quello del saccarosio: per avere quindi lo stesso effetto dolcificante ne devo usare in quantità maggiore.

Sostanza Potere dolcificante rispetto al saccarosio
Saccarosio 1 4 kcal/g
Sorbitolo 0.5-0.6 Stesse kcal del saccarosio
Isomalto 0.5-0.6 Metà kcal del saccarosio

Gli altri dolcificanti presenti in etichetta sono edulcoranti di origine artificiale, quali aspartame e acesulfame K a ZERO kcal (ricordiamoci che NON sono cancerogeni) e la famosa Stevia che è un dolcificante naturale senza calorie ma più dolce del comune zucchero.

Sostanza Potere dolcificante rispetto al saccarosio
Saccarosio 1 4 kcal/g
Aspartame 200 4 kcal/g ma le dosi che si usano sono così poche che possiamo dire che è a Zero kcal
Acesulfame k 200 Zero kcal
Glicosidi steviolici 300 Zero kcal

 

Come si intuisce dall’etichetta, sono i Polioli i “responsabili” dell’apporto calorico delle caramelle: le “caramelle senza zucchero” non sono “senza kcal” ma hanno solo meno kcal di quelle “con zucchero” (circa il 30-50% kcal in meno).

Alzi la mano chi non ha mai finito una confezione di Ricola in un giorno…

A me, parlando tutto il giorno, è capitato spesso…ma meglio NON farlo! Non solo per il probabile effetto lassativo legato alla presenza dei Polioli (una confezione di “Ricola” ha circa 117 kcal, le stesse kcal contenute in 6 cucchiaini di zucchero), ma se “sei a dieta” direi che è meglio evitarle per due motivi:

  • se alle kcal di cui hai bisogno ogni giorno aggiungi una confezione di “Ricola”, introdurrai 3500 kcal in più al mese con il rischio di aumentare di peso o di dimagrire meno (circa 0.5 kg al mese)
  • il sapore dolce delle caramelle stimolano ulteriormente l’appetito e la voglia di dolce…e si rischia di diventare “caramelle dipendenti” o “dolci dipendenti!

Non puoi fare a meno delle caramelle? Tra tutte quelle “senza zucchero” che trovi in commercio scegli quelle più piccole come le Frisk che ti danno freschezza con pochissime kcal… oppure prova a farle a casa: fai bollire, zenzero e limone con acqua, filtra ed aggiungi eritritolo (un dolcificante naturale a ZERO kcal): continua a bollire fino a formare una “melassa”, quindi porziona con un cucchiaino piccolo su un foglio di carta da forno e fai raffreddare…un’alternativa spezzafame “croccante” a zero kcal!

 

Silvia Brazzo

Dietista & Culinary Nutritionist