Anche per uno Chef Stellato gli esami non finiscono mai… (Demo)

Cosa ha spinto uno Chef Stellato a sedersi sui banchi dell’Art joins Nutrition Academy? È il caso di Paolo Cappuccio, Executive Chef del Ristorante la Casa degli Spiriti in provincia di Verona, che nel 2009 ha conquistato l’ambita Stella Michelin. Il desiderio di un continuo miglioramento è stato lo stimolo che ha portato Paolo Cappuccio a cercare un corso di formazione che gli permettesse di capire cosa accade agli alimenti nel momento in cui vengono cucinati e cosa accade al nostro organismo nel momento in cui questi alimenti vengono assimilati.

Banner-scopri-master-A

Ecco, quindi, l’incontro con il Master in Culinary Nutrition, innovativo corso di formazione professionale per cuochi e nutrizionisti dedicato all’insegnamento della Nutrizione Culinaria e della Cucina Antiaging, che Paolo Cappuccio ha frequentato con grande impegno e ottimi risultati. “Creare un piatto bello e buono lo sapevo già fare, sentivo però il bisogno di creare un piatto che facesse anche bene al nostro organismo”, spiega lo Chef e aggiunge: “Questa nuova avventura mi ha permesso di entrare in una parte del mondo gastronomico che prima non conoscevo. Non mi ero mai focalizzato sull’aspetto nutrizionale dei piatti che creavo, ma oggi le persone hanno bisogno di mangiare bene per sentirsi sani e in forma.”

La partecipazione al Master ha rappresentato per lo Chef Stellato l’apertura di una porta verso un nuovo modo di pensare la cucina. Una cucina basata non solo sulla capacità di ideare e realizzare piatti in grado di soddisfare la vista e il palato, ma anche sull’attenzione verso un aspetto fondamentale: la nostra salute. Gusto e benessere possono finalmente convivere in un unico piatto grazie alla Cucina Antiaging, che lo Chef definisce come “la nuova frontiera della cucina. È la scienza della nutrizione che si unisce alla cucina ed è un elemento oggi fondamentale per noi cuochi”.

“Il Master in Culinary Nutrition è sicuramente un corso di formazione completo. È stata un’esperienza altamente formativa. I moduli si facevano via via sempre più interessanti, strutturati in modo da unire subito la teoria alla pratica. Fondamentale è stata poi la presenza in aula di chef e nutrizionisti: due mondi che si sono uniti dando vita a un continuo confronto costruttivo, che ha rappresentato un’ulteriore opportunità di apprendimento”, conclude lo Chef Stellato.

Ecco cosa accade al Master in Culinary Nutrition, un corso di formazione in cui grandi chef si rimettono in gioco per approcciarsi a una disciplina innovativa ed in cui professionisti del food e della salute si uniscono e collaborano per creare qualcosa di unico: far evolvere la cucina italiana nel solco della tradizione e nel segno del gusto e del benessere antiaging.

Post Correlati