L’esperienza della Culinary Nutritionist Silvia Brazzo: «Ora offro ai miei pazienti qualcosa in più» (Demo)

Silvia Brazzo è la Culinary Nutritionist che ha aperto il primo AjN Point del Nord Italia, a Certosa di Pavia: diplomata in Culinary Nutrition all’Art joins Nutrition Academy, è subito entrata nel network di Cucina Evolution, l’unico network di Antiaging Italian Food. E la sua scelta l’ha portata a rivoluzionare gli standard dei nutrizionisti: «Avevo messo una cucina all’interno del mio studio perché volevo insegnare ai miei pazienti a cucinare piatti dietetici – sostiene Silvia – ma poi mi sono detta: più che piatti “dietetici” servono piatti salutari». E così Silvia entra in contatto col progetto di Chiara Manzi e legge il suo libro “Antiaging con gusto” che la affascina: «Ho capito che Chiara traduceva informazioni scientifiche nella pratica quotidiana. Proprio quello che volevo per i miei pazienti!».  Riguardo al Master in Culinary Nutrition, Silvia non ha dubbi: «Non è il solito Master. Non c’è niente di simile in giro. Qui c’è tantissima attività pratica, e il confronto continuo con gli chef, che è fondamentale: chef e nutrizionisti insieme possono davvero promuovere lo stile di vita salutare che sta a cuore a tutti. Proprio a partire dalla tavola».

Banner-scopri-master-A

La dimostrazione concreta della validità della sua scelta, Silvia l’ha avuta quando ha inaugurato l’AjN Point di Certosa di Pavia, non un semplice studio medico, ma un vero centro di diffusione della cultura del Benessere Antiaging portata avanti da Cucina Evolution. «All’inaugurazione c’è stato il Cooking Show della pasticcera Patrizia Lombardi, anche lei diplomata in Culinary Nutrition. La sua crostata di lamponi antiaging è stata un successo clamoroso: i miei pazienti hanno capito che un dolce salutare come quello si può anche mangiare tutti i giorni. E dopo poco, c’era già chi si procurava l’inulina e l’eritritolo (due importanti ingredienti per realizzare piatti antiaging aumentando la fibra e riducendo gli zuccheri)».

«Grazie al Master in Culinary Nutrition, ho dato una svolta al mio lavoro – conclude Silvia – perché sono convinta che non si debba puntare a una alimentazione “senza” qualcosa, bensì a un’alimentazione con qualcosa in più. Io oggi dono ai miei pazienti quel qualcosa in più che li protegge dalle patologie e permette loro di vivere bene e a lungo: il Benessere Antiaging».

Post Correlati