Paolo Cappuccio: l’Importanza di Partecipare al Master in Culinary Nutrition (Demo)

“La cucina è come la vita: non si finisce mai di imparare o di scoprire qualcosa di nuovo. E io sono un eterno curioso: adoro imparare e meravigliarmi di fronte a tutto ciò che ancora non conosco.”

Paolo Cappuccio – Chef stella Michelin e prossimo chef AjN

Passione, Tecnica, Rigore, Ricerca, Gusto e Benessere! Sono questi gli ingredienti fondamentali della cucina di Paolo Cappuccio, Chef partenopeo premiato nel 2009 dall’ambita Stella della Guida Michelin, al quale non sono mancate, nonostante il prestigio raggiunto, l’umiltà e la voglia di tornare a studiare per iscriversi al Master in Culinary Nutrition!

Cosa lo ha spinto a iscriversi al Master in Culinary Nutrition?

Il desiderio di imparare a creare piatti che non siano semplicemente belli e buoni ma che facciano anche bene alla salute!

Lo Chef Stellato, autore di libri di cucina e Food Designer, sostiene che la Cucina Antiaging sia la nuova frontiera e afferma:

«Prima mi focalizzavo nel fare piatti buoni, belli creativi, ma non ho mai pensato allaspetto nutrizionale del piatto, in questa fase credo che le persone abbiano bisogno di mangiar bene e di mangiare prodotti che facciano bene allorganismo. Per farlo è importante partecipare a un master».

Le materie studiate al Master a cosa gli sono servite?

Metodi di cottura innovativi, giusti abbinamenti, un bel po’ di biochimica e tanto altro ancora, hanno permesso a Paolo Cappuccio di creare un Menù Degustazione di 8 portate con sole 665 chilocalorie! Nel suo nuovo ruolo di studente, davvero esemplare, prova dopo prova, condotte con altissima professionalità e dedizione, lo Chef Stellato ha imparato ad aggiungere benessere Antiaging a tutti i piatti che escono dalla sua cucina!

Ne sa qualcosa la sua brigata! Dopo l’incontro e gli insegnamenti della Dottoressa Chiara Manzi, Paolo Cappuccio sta rivoluzionando l’attività di tutti i suoi collaboratori! Dall’uso dell’olio, alla scelta di zuccheri alternativi in pasticceria, a nuove strategie per una frittura sana, l’Executive Chef continua a ripetere che “dobbiamo rispettare la tradizione, e trovare la migliore soluzione per evolvere il piatto, soprattutto nell’ambito antiaging. Dobbiamo raggiungere tre obiettivi: bellezza, piacere e benessere.”

Le novità nella vita Professionale di Paolo Cappuccio dopo l’inizio del Master?

Anzitutto la certificazione del menù degustazione con il Marchio Gusto&Benessere – Art joins Nutrition, garanzia di qualità nutrizionale, perché rispondente al rigoroso disciplinare dell’Academy basato sulle linee guida per una corretta alimentazione di organismi nazionali e internazionali.

Lo Chef Stellato amatissimo sui social network, ha aperto una pagina Facebook chiamata Chef Antiaging in cui posta i risultati dei suoi lavori straordinari!

Chi è lo Chef Paolo Cappuccio?

Quella della cucina è per Paolo una vera vocazione che comincia a realizzare all’età di 14 anni.

Lavora in giro per l’Europa e frequenta a Parigi una delle più qualificate Scuole della Gastronomia Mondiale, Lenotre, dove conosce il grande Chef Joel Robuchon.

Negli anni successivi conosce altri due Chef di fama mondiale, Alain DUCASSE e Paul POMMEL: con loro condivide molti aspetti della cucina internazionale e mediterranea e ne fa tesoro.

Quando l’esperienza in Francia finisce, lavora a Milano, Venezia, Portofino, Costa Smeralda, Cortina, Val Gardena, Madonna di Campiglio, Malta, Svizzera, New York e poi ancora Francia e infine Italia! Oggi è autore di libri, docente, food designer, consulente di marchi prestigiosi. I piatti dello Chef Stellato Paolo Cappuccio rispecchiano la sua personalità, quel pizzico di follia mediterranea che rende ogni piatto allegro, profumato, colorato, generoso, vivace, curato nelle forme, ricco di Passione, Gusto e da oggi anche di Benessere Antiaging!

Oggi Paolo Cappuccio è l’Executive Chef della Casa degli Spiriti, Residenza esclusiva e di lusso nella provincia di Verona.