Tre grandi Chef per poche calorie

rimini-wellness

Sette portate da gourmet per sole ottocento calorie.
L’alta cucina non fa per forza ingrassare: tutto dipende dalla qualità degli ingredienti e dal tipo di cottura. È il messaggio lanciato ieri da Nucis, l’associazione senza scopo di lucro che riunisce i produttori italiani di frutta secca, e Assic, l’associazione per la sicurezza nutrizionale in cucina fondata nel 2009 dalla dottoressa Chiara Manzi. I due enti hanno organizzato una serata per promuovere le rispettive campagne: «Frutta secca è benessere» per Nucis, che insiste sulla bontà di mandorle, noci e frutta essiccata, ricche di proteine, minerali e acidi grassi. «Cucina evolution», invece, è il progetto di Assic: consiste nell’insegnare ai cuochi i principi medici della nutrizione, per poi unire alla salute il gusto della buona tavola.
La cena servita ieri al Grand Hotel et de Milan dagli chef Pasquale D’Ambrosio, Luca Montersino e Paolo Pivato lo dimostra: pasta, pesce e tiramisù cotti al vapore, magari con l’olio al posto del mascarpone possono tranquillamente far parte di una dieta sana. Da fine novembre a Cernusco sul Naviglio partirà un corso di «Cucina evolution» per amatori, che insegnerà a tutti gli appassionati i trucchi per mangiare bene e in modo sano.

Alessandra Dal Monte – Corriere Adriatico